CONSIGLI UTILI PER ORTO E GIARDINO

Home / Consigli utili per orto e giardino

CONSIGLI PER IL MESE DI MARZO

Arrivano le prime giornate tiepide, con più ore di luce: chiari segnali della primavera in arrivo pronta a sostituire il generale inverno. Nel mese di marzo assistiamo ai primi segnali di risveglio vegetativo delle piante. Alcune gemme si schiudono ed appaiono le prime fioriture. E’ giunto il momento di far ritorno in giardino e sulle terrazze per prenderci cura delle nostre amiche piante. Alcune specie hanno bisogno di essere potate, molti piante in vaso possono essere rinvasate ed è giunto il momento di procedere ad alcune semine. Con le attenzioni dovute, potremo predisporre il giardino per le imminenti prossime fioriture.


Cura

Il giardino e l’orto porteranno i segni dell’inverno ed è quindi necessaria una buona pulizia, che rimuova tutti i residui vegetativi morti, che possono essere veicolo anche di malattie. Foglie, rami spezzati dalla neve e vegetazione morta in generale andranno ad alimentare il composter domestico. Già a marzo è possibile procedere alla concimazione dell’arbustame, disponendo attorno al colletto una piccola dose di concime granulare, meglio se a lenta cessione o a cessione programmata. Se il terreno è molto asciutto è bene irrigare prima di procedere alla distribuzione.


Potatura

Le Rose, o per meglio dire i rosai, a partire da fine marzo possono essere potati di ritorno. Per evitare di danneggiare la pianta, è necessario usare delle forbici da potatura o cesoie pulite ed affilate. La potatura varia in base alla tipologia di Rosa su cui si va ad operare.
– I rosai a cespuglio si potano fino ad un’altezza di circa 45 cm dal terreno.
– I rosai ad alberello si potano sopra il punto d’innesto. Accorcia i rami fino ad una lunghezza di 40 cm, tagliandoli appena sopra un occhio (gemma nuova).
– I rosai in miniatura richiedono poche cure: per mantenere la forma desiderata basta semplicemente tagliare i rami che sono cresciuti troppo.
– Non tagliare i rami principali dei rosai rampicanti. I rami laterali invece si potano vigorosamente di ritorno fin sopra la quinta gemma. I rosai rampicanti più vecchi  possono essere ringiovaniti tagliando uno dei vecchi rami principali a livello del terreno.
Questo periodo è anche ideale per potare eventuali vecchie siepi di ligustro che devono essere ringiovanite, utilizzando delle cesoie dal manico lungo. Conserva solo i vigorosi rami principali, mantenendo una lunghezza di 50-100 cm.
Si possono potare di ritorno anche:

– i rami dell’Edera pendenti (ad es. rimuovere i rami che si sono attaccati a strutture in legno o grondaie),
– le Clematidi a fioritura tardiva a livello del terreno,
– la Lavanda e l’Erica utilizzando delle cesoie da siepe, ma facendo sempre attenzione a mantenere una parte del fusto con le foglie.

Ecco alcune piante che possono essere potate nel mese di marzo, seguendo, per ciascuna, le indicazioni specifiche:

Abutilon, Acero campestre, Acero giapponese, Albicocco, Alloro giapponese, Amareno, Aralia, Arbusto delle farfalle, Aristolochia, Aronia, Bignonia, Callicarpa, Caragana, Carpino, Celastro, Cephalanthus, Ciliegi ornamentali, Ciliegio ornamentale giapponese, Cipresso di Lawson, Clematide Clematide, Clethra, Corniolo, Cotogno giapponese, Cotoneaster, Crespino, Edera,
Erbe ornamentali, Faggio europeo, Fallopia, Forsizia bianca, Gelsomino di San Giuseppe, Ippocastano, Lauroceraso, Lavanda, Lillà della California, Mahonia, Nocciolo Olivagno, Ortensia, Ortensia paniculata, Pesco-noce, Platano comune, Pyracantha, Rosai, Sambuco, Sommaco, Spirea blu, Susino, Tamerice, Tasso, Thuja, Tiglio, Uvaspina, Viburno.


Rinvaso e piantagione

Con la primavera in arrivo, è il momento ideale per procedere ai rinvasi. Per tutti i dettagli inerenti il rinvaso, si consiglia di consultare la sezione “L’esperto risponde”. Nell’orto, possono iniziare le prime semine, mentre in giardino si possono metter a dimora i bulbi che fioriranno in estate (Dalie, Gigli, Gladioli, ecc.).