IL MONDO DELLE MERAVIGLIE FERTIL

Online il nuovo catalogo prodotti 2015 >

La nostra azienda. I nostri numeri

 

L'etica non è esattamente la dottrina che ci insegna come essere felici, ma quella che ci insegna come possiamo fare per renderci degni della felicità.

Immanuel Kant, Critica della ragion pratica, 1788

Essere un'organizzazione responsabile.

 

Fertil nasce nel 1986, come prima realtà nazionale dedica al recupero di matrici organiche mediante compostaggio.
Si percepiva, che la strada maestra per ridurre il consumo di risorse passava per lo sviluppo di tecnologie dedite al trattamento delle frazioni di rifiuto differenziate.

Prese avvio un percorso che permette il fattivo recupero di
100.000 tonnellate di matrici organiche, che vengono restituite
a nuova vita sotto forma di compost di qualità, reimpiegato
in vari comparti dell’agricoltura specializzata e come ingrediente di alcuni terricci.
Il nostro lavoro produce materia utile.

Nel 2004, primi a concepire un substrato di coltivazione Peat Free, per limitare l’impiego di materie non rinnovabili che ha subito avuto il riconoscimento del Marchio di Qualità ecologica Ecolabel (prima registrazione nazionale) e la cui commercializzazione è stata assoggettata a royalties in favore di WWF Italia.

Per primi, abbiamo voluto introdurre il recupero del
pallet, non in uso nel nostro segmento,
raggiungendo una percentuale di recupero ormai
consolidata dell’80%

Crediamo nella tecnologia nel rispetto dell'ambiente.

 

Abbiamo stretto accordi con dealer energetici operanti nel settore delle energie rinnovabili, abbiamo indirizzato tutta la nostra comunicazione cartacea verso il sistema FSC correlato alla forestazione responsabile, abbiamo ottenuto le principali certificazioni in tema di ambiente, qualità e sicurezza, ma non è tutto...

 


Ma soprattutto crediamo che ogni obiettivo sia raggiungibile.

Volevamo ridurre l’impatto generato dal trasporto delle nostre merci e nel 2011 ci siamo riusciti. Nuovamente per primi. Oggi produciamo da due distinte sedi, geograficamente dislocate per ridurre le tratte di consegna ed entrambe produttrici di materia.

Oggi i nostri sforzi sono protesi all’eliminazione dell’ultimo impatto ambientale di cui siamo responsabili: il packaging. Per questo è nata la collezione di prodotti ioBIO.